Alchimia I - A. Angelini - Archivo Kemi Associazione di Studi Simbolici ed Alchemici

Archivio Kemi
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Alchimia I - A. Angelini

Per ordinativi rivolgersi a:

Archivio KEMI associazione:

  • kemi.associazione@gmail.com
  • Cell. 3472996237


________________________________________

CORSO di ALCHIMIA e SPAGIRIA - anno I -   Relatore Angelo Angelini

Programma

Argomenti


Questa serie di incontri si prefigge di  chiarire le premesse su cui si basa l'Alchimia, considerata spesso una  "tecnica" fra le tante, che si può apprendere tramite la frequenza ad un  corso condotto secondo le regole secolari di una normale esposizione  cattedratica.
   L'Alchimia per essere compresa e poi applicata  necessita di una revisione totale del proprio sistema di ragionamento  che da logico, aristotelico-euclideo, deve diventare pre-logico,  partendo dalla considerazione che la Sostanza è UNA e l'Alchimia fa  appello, attraverso l'armonia, all'energia naturale cosmica.
   Nel prosieguo dell'esposizione si mostrerà come l'Alchimia sia contemporaneamente tecnica ed astratta.
       * La forma tecnica esige l'inseminazione di un terreno al fine di lasciare alla natura la germinazione del frutto.
       * La forma astratta esige  la conoscenza dei ritmi dell'armonia cosmica che giocano il ruolo di  seme astratto al quale si offre un terreno per generare il frutto. I  ritmi sono condizionati dall'ordine astronomico e dalle emanazioni  astrali
PRIMA lezione
Approccio al termine Alchimia da Al-Kemi, che significa "l'Egitto".
Considerazioni sulla cultura egizia, come sintesi mirabile tra scienza e religione.
Il processo deduttivo - induttivo - analogico degli antichi.
Revisione del concetto di tempo e spazio secondo le vecchie civiltà in accordo con le attuali visioni delle scienze matematiche e fisiche.
La misurazione del tempo secondo i cicli.
SECONDA lezione
Il processo intuitivo come risultato del sistema tridimensionale di ragionamento.
Prima analogia tra Luna - Cervello - Corna di bovide.
Processi di purificazione del cerebro tramite l'Alchimia in campo vegetale che si rivela adatta per questo scopo.
TERZA lezione
Seconda analogia tra cibo - tempo - prana.
Il processo metabolico dal punto di vista alchimico.
Passi della Chandogya Upanishad al riguardo.
Prima tecnica alchimica: l'impiego dell'equiseto.
Terza analogia Cuore - Sole.
Richiami al Papiro medicale di Ebers per la cura del cuore fisico e metafisico
QUARTA lezione
Approfondimento della pre-logica di fronte alla logica.
Speciale riferimento al tempo.
Cosmogonia metafisica e naturale.
Apparizione del Purusha indù, l'Uomo Cosmico, l'Adamo Celeste o lo Zodiaco e sua suddivisione nella Natura secondo i testi indù.
QUINTA lezione
L'egizio Osiride come il Purusha occidentale.
La Via del Prana e del Sole.
Relazioni tra la fisiologia ed il lato spirituale dell'evento.
Comparsa dei Meridiani cinesi o Mo egizi o Nadi indù secondo la Chandogya Upanishad ed i Papiri Egizi. Seconda tecnica alchimica: Sole - cuore - occhio.

SESTA lezione

Terza tecnica alchimica sui Meridiani o Mo egizi
La testa e la fisiologia del cervello rispetto ai Meridiani.
I Meridiani Egizi secondo il Papiro di Ebers.
Tecnica medica, di carattere alchimico, sui due Meridiani energetici principali:
il Vaso Protettore ed il Vaso Concezione.

SETTIMA lezione

Ancora sui percorsi magnetici secondo la medicina egizia.
Fisiologia dell'odorato e sua connessione con i più grandi miti religiosi dell'antichità.
Analogia tra odorato - serpente - tessuto - incroci e relative implicazioni alchimiche.
Il sistema omeopatico del simile che cura il simile come unico sistema possibile in medicina. Similia simillimum curantur.
Quarta tecnica alchimica riguardante gli olii e le essenze odorose.

OTTAVA lezione

Fisiologia dell'udito e sua connessione con il fenomeno spazio.
La Rosa dei Venti e la nascita dell'Auricolomedicina.
Relazioni tra udito e vista ed implicazioni alchimiche riguardanti l'orecchio.
Papiro di Ebers e di Smith.

NONA lezione

Rapporto tra il Fuoco e la parola secondo le Upanishad e gli Egizi.
Significato profondo dell'analogia e sue ripercussioni su quelle che sono state chiamate impropriamente "invocazioni" e "consacrazioni".
L'uso della parola in Alchimia e nella tecnica terapeutica.

DECIMA lezione

Riassunto generale delle varie analogie in quanto premesse indispensabili per affrontare l'Alchimia "tecnica" ed "astratta" nella sua generalità.


 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu